N°16

21 settembre 2018 – 13 ottobre 2018

Nell’anno della canonizzazione di Giovanni Battista Montini, la proposta espositiva “…essere nella luce” presenta un percorso visivo originale e coinvolgente nel segno della luce, un anelito che percorre il Pensiero alla morte di Paolo VI da cui è tratto il titolo della rassegna, attraverso un messaggio artistico che ne offre una possibile chiave di comprensione, concentrando l’attenzione sui gruppi scultorei dei Compianti presenti nella terra bresciana attraverso l’obiettivo fotografico di Nicola Zaccaria.
Dal più antico tra quelli considerati, quello di Brescia nella Chiesa del Carmine, l’unico in terracotta, risalente al XV secolo, modello ispiratore per molti dei successivi, realizzati in legno grazie alla presenza di una ricca tradizione di eccellenti intagliatori, sono entrati nel progetto i gruppi presenti a Salò, Bagnolo, Capo di Ponte, Desenzano, Lonato, Manerba, Borgo San Giacomo, Bienno, Zone, Carpenedolo, Padenghe, Bienno, abbracciando trasversalmente la ricca tradizione cristiana della nostra provincia.
Nicola Zaccaria (Brescia 1977), approda alla fotografia con intenti non tanto documentativi quanto espressivi della personale identità, rielaborando l’immagine quasi fosse catturata per farla propria, rigenerandola in chiave simbolica e restituendola come autonomo prodotto visivo.
Per questo ciclo sceglie di escludere l’insieme del gruppo componendo nello scatto non più di due o tre personaggi; opta per una cromia seppiata ad accentuare volti e gesti, ma soprattutto si pone a terra, al centro della scena e accanto a Cristo, a cogliere la sua stessa prospettiva visiva di quella porzione di umanità raccolta attorno a lui. Ne derivano immagini fortemente scorciate dal basso verso l’alto, emergenti dal buio del fondale volutamente azzerato, illuminate da fasci di luce carichi di drammaticità, ma anche di pregnante significato simbolico. L’obiettivo entra in scena, annulla il doppio distacco temporale, da Cristo e dalla mano che ha forgiato le statue, proseguendo nell’oggi il messaggio spirituale.

Carmela Perucchetti

artisti:
Nicola Zaccaria